Polska, 10 agosto 2009.

I russi minacciano di chiudere il gas

Pubblicato il 10 Agosto 2009 alle 14:25
Polska, 10 agosto 2009.

Cover

La Russia minaccia di nuovo di chiudere i rubinetti, titola Polska riferendosi alle trattative russo-polacche sull'approvvigionamento energetico della Polonia. Secondo il quotidiano i russi giocano su diversi tavoli. Agitano lo spettro della crisi del gas per spingere i polacchi a firmare un accordo entro il 1 settembre, in occasione della visita di Vladimir Putin a Gdansk. L'accordo, poco favorevole alla Polonia secondo Polska, sancirebbe la dipendenza del paese dal gas russo fino al 2035. Allo stesso tempo, Mosca sta pensando di costruire una centrale nucleare nell'enclave di Kaliningrad – in collaborazione con Germania e Polonia – dato che il progetto Ignalina II in Lituani sembra sempre più incerto.

Mosca vuole anche assumere il controllo del trasporto di gas verso l'Europa occidentale attraverso il territorio polacco, sostiene Polska. Varsavia sta quindi cercando di preparare un piano che la renda indipendente dal gigante russo Gazprom. "I russi non sono i soli a vendere gas in Europa, possiamo studiare offerte di altre imprese europee", stima Maciej Woźniak, consigliere energetico del governo. La tedesca Ruhrgas e la francese Gdf Suez potrebbero permettere alla Polonia di evitare un impegno a (troppo) lungo termine con la Russia.

Abbònati alla newsletter di Voxeurop in italiano

Ti è piaciuto questo articolo? Ci fa piacere! È in libero accesso perché per noi il diritto a un’informazione libera e indipendente è essenziale per la democrazia. Ma questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha un costo. Abbiamo bisogno del tuo sostegno per continuare a pubblicare degli articoli in diverse lingue e in totale indipendenza per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di membership e i loro vantaggi esclusivi, ed entra a far parte sin da ora della community di Voxeurop!

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di traduzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento