Francia-Germania

Il match della competitività

Pubblicato su 4 Gennaio 2011 alle 08:00

Cover

“La Francia delle 35 ore” contro “la Germania del pieno impiego”: questa è la contrapposizione tra modelli lavorativi proposta da La Tribune. Riacceso negli ultimi giorni da Manuel Valls, candidato alle primarie socialiste per le presidenziali del 2012, il dibattito sulla settimana lavorativa di 35 ore non ha più ragione di esistere, almeno secondo il governo e le imprese. Il ministro del lavoro Xavier Bertrand sostiene che la Francia “è già uscita dalla gogna delle 35 ore”. In compenso il ministero dell’industria è preoccupato dal fatto che il “costo del lavoro in Francia raggiunga quello della Germania, nostro principale alleato e rivale commerciale”, prosegue il quotidiano economico, su cui un economista precisa che le “35 ore hanno aumentato la disarmonia tra Francia e Germania”.

Categorie

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento