“Il peccato dell’umanità”

Pubblicato il 12 Luglio 2013 alle 09:48

Cover

L’11 luglio il Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia ha fissato un capo d’accusa contro Radovan Karadzic a proposito del genocidio dei musulmani e dei croati di Bosnia nel 1992, riporta Avaz.
Un anno fa, ricorda il quotidiano di Sarajevo, il Tribunale aveva assolto l’ex capo politico dei serbi di Bosnia da uno dei capi d’accusa stabilendo che non aveva avuto “l’intenzione” di far commettere un genocidio nelle 8 municipalità bosniache tra cui Foča, Sanski Most e Prijedor, dove si trovava il campo di Omarska in cui sono morte migliaia di persone.
“Karadžić non potrà evitare il processo per genocidio”, sottolinea il quotidiano. La decisione è arrivata nel giorno del diciottesimo anniversario del massacro di Srebrenica, in cui i serbi di Bosnia uccisero circa ottomila musulmani di Bosnia, ma non riguarda il caso specifico.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento