Vignetta Crisi del debito in Grecia

In che campo sta la palla?

Pubblicato il 29 Giugno 2015 alle 10:29

Dove sta la palla? I creditori dicono che è nel campo della Grecia e Tsipras che è nel loro.
Pronto, mi sentite? È qua!

Il 26 giugno, dopo un nuovo giro di negoziati con i dirigenti della zona euro, il premier greco Alexis Tsipras ha annunciato un referendum il 5 luglio sulla serie di misure di austerità chieste dai creditori della Grecia in cambio di un piano di salvataggio da 15,5 miliardi di euro su cinque mesi, per evitare il default della Grecia e una probabile uscita del paese dalla zona euro. Tsipras ha invitato i greci a votare "no".

Il premier ha anche annunciato la chiusura delle banche greche fino al giorno del referendum, dopo la decisione della Banca centrale europea di non aumentare i finanziamenti d'emergenza concessi alle banche greche. Per evitare una fuga di capitali i risparmiatori non possono ritirare più di 60 euro al giorno né fare bonifici verso l'estero senza autorizzazione del governo.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento