La Catalogna mata la corrida

Pubblicato il 28 Luglio 2010 alle 11:13

Cover

"La fine della festa?", si chiede El Periódico a proposito della "stoccata finale" assestata dal parlamento della Catalogna alla corrida nella regione. Dopo mesi di dibattito pubblico i parlamentari hanno votato per l'interdizione, 68 favorevoli e 55 contrari. Lo stop alla corrida entrerà in vigore il primo gennaio 2012. La decisione fa seguito a una campagna condotta dalla Piattaforma animalista Prou, sostenuta da 180mila cittadini e trasformatasi in un'iniziativa di legge popolare. Il voto mette fine a una polemica infuocata, che in Spagna contrappone sentimenti animalisti e identitari. Il quotidiano madrileno Abc titola: "parlano di tori, ma in realtà è la Spagna", sottolineando che il voto catalano non è altro che la manifestazione di un "opportunismo nazionale" volto ad "attaccare le manifestazioni culturali condivise con il resto della Spagna".

Ti è piaciuto questo articolo? Ci fa piacere! È in libero accesso perché per noi il diritto a un’informazione libera e indipendente è essenziale per la democrazia. Ma questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha un costo. Abbiamo bisogno del tuo sostegno per continuare a pubblicare degli articoli in diverse lingue e in totale indipendenza per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di membership e i loro vantaggi esclusivi, ed entra a far parte sin da ora della community di Voxeurop!

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di traduzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento