“La Corte costituzionale sospende il decreto del governo andaluso contro le espulsioni”

Pubblicato su 12 Luglio 2013 alle 09:59

Cover

La Corte Costituzionale ha deciso di sospendere preventivamente il decreto anti-espulsioni emanato dal governo regionale andaluso e in vigore dal 12 aprile.
Il decreto permette di espropriare beni immobili appartenuti alle banche e assegnarli a famiglie in situazione di precarietà e incapaci di pagare il mutuo. Finora, precisa il quotidiano, 12 famiglie avevano approfittato del decreto.
La Corte, che avrà a disposizione 5 mesi per pronunciarsi sull’argomento, era stata interpellata dal governo centrale, convinto che il decreto fosse incostituzionale e accentuasse l’incertezza giuridica per il settore bancario spagnolo. Una posizione condivisa dalla Commissione europea.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento