Vignetta Macron e i "gilet gialli"

La pedata

Pubblicato il 6 Dicembre 2018 alle 14:31

Dopo il terzo fine settimana consecutivo di manifestazioni dei “gilet gialli” in tutta la Francia, e in partcolare a Parigi, dove gli scontri con la polizia hanno evocato il ’68, il governo ha annunciato il ritiro dell’aumento delle accise sui carburanti. Si trattava di una delle principali rivendicazioni del movimento spontaneo nato nelle zone periferiche della Francia per denunciare il carovita.

Accusato di non curarsi dei problemi del ceto rurale medio-inferiore, il presidente della Repubblica Emmanuel Macron era il principale bersaglio dei “gilet gialli”. Oltre 800 persone sono rimaste ferite e altre 1.600 sono state arrestate da metà novembre negli scontri tra dimostranti e polizia.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento