Vignetta Finlandia, Svezia e NATO

L’incubo di Putin

Pubblicato il 17 Maggio 2022 alle 11:45

Il 15 maggio la Finlandia ha annunciato di voler rompere con la sua lunga tradizione di neutralità presentando formale richiesta di adesione alla NATO. La decisione è stata direttamente motivata dall'aggressione della Russia in Ucraina, che ha messo in allarme i suoi vicini immediati. L’indomani la Svezia ha fatto lo stesso.

Il Cremlino ha definito la richiesta di adesione di Helsinki un "errore", affermando che "non esiste alcuna minaccia alla sicurezza della Finlandia" e che le relazioni tra i due paesi, che condividono un confine di 1.340 chilometri, potrebbero essere "influenzate negativamente" se la richiesta di adesione dovesse andare in porto.

Finlandia e Svezia hanno ora il difficile compito di convincere gli altri 30 membri dell'Alleanza del loro contributo militare alla sicurezza collettiva, mentre la Turchia ha recentemente annunciato di avere riserve sul loro ingresso. I prossimi mesi dovrebbero quindi essere segnati da lunghi negoziati interni.


Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta


Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento