Obama a Copenaghen di passaggio

Pubblicato su 26 Novembre 2009 alle 13:14

Cover

“L’uomo più potente del mondo verrà a Copenaghen per la conferenza sul clima”, annuncia Jyllands-Posten. Purtroppo prò, Barack Obama ha scelto “di arrivare in un giorno cui non sarà presente nessun altro capo di stato”, il 9 dicembre, prima di andare a ricevere il Nobel per la pace a Oslo. “Il rischio che altri leader, come il presidente cinese Hu Jintao e il premier indiano Manmohan Singh, rinuncino a partecipare è grande”, sottolinea JP, che teme che le assenze possano “ridurre la possibilità di raggiungere un accordo sulla riduzione delle emissioni di gas serra”. Non è il caso del presidente francese Nicolas Sarkozy, che non vuole “un accordo al ribasso” e sarà in Brasile il 26 novembre per tentare di avvicinare il paese che ospita la foresta amazzonica alle posizioni europee. “Anche se non è appoggiato da nessun leader europeo, Sarkozy vuole insistere con la strategia della pressione”, scrive Le Figaro. E non vuole perdere la possibilità di apparire come l’artefice di un patto sul clima.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento