“Piano B per l’energia verde”

Pubblicato il 10 Settembre 2013 alle 09:36

Cover

Davanti agli aumenti continui del prezzo dell’elettricità causati dal sistema di sovvenzioni alle energie verdi, Handelsblatt dedica un’inchiesta alle alternative proposte dall’industria per ridurre il costo dell’energia senza rinunciare alla “svolta energetica” decisa nel 2000.
Le proposte si riassumono in un “aumento del mercato e della flessibilità”: le imprese che comprano o vendono energia verde dovrebbero negoziarla a prezzi di mercato e non a un prezzo fisso, come accade attualmente.
Dal 2000 il sostegno dello stato per le fonti di energia rinnovabili è passato da 0,9 a 20 miliardi di euro, di cui quasi un quinto (5,3 cent per chilowattora) viene pagato dal consumatore, sottolinea il quotidiano.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento