Raddrizzamento

Pubblicato su 16 Settembre 2013 alle 15:35

Il 16 settembre all’isola del Giglio il recupero della Costa Concordia è cominciato sotto gli occhi di tutto il mondo.
La prima fase prevede il parbuckling della nave, che sarà raddrizzata con dei cavi metallici e poggiata su una struttura sommersa per poi essere stabilizzata con dei cassoni di metallo.
Si tratta della più grande operazione di questo genere mai tentata (la nave è lunga 289) e dovrebbe costare circa 600 milioni di euro.
La Concordia era naufragata l’11 gennaio 2012, provocando 30 morti e 2 dispersi. Il capitano Francesco Schettino è sotto processo per omicidio.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento