“Salario minimo: il Belgio al vertice”

Pubblicato il 9 Agosto 2013 alle 09:46

Cover

I dati pubblicati a fine luglio da Eurostat mostrano che il salario minimo in Belgio è tra i più elevati d’Europa, scrive Le Soir.
Con 1.502 euro netti al mese il Belgio si piazza al secondo posto in Europa dopo il Lussemburgo (1.874€) e davanti a Paesi Bassi (1.478€), Irlanda (1.462€), Francia (1.430€) e Regno Unito (1.190€). All’ultimo posto c’è invece la Bulgaria (159€). Il quotidiano nota che “in Europa c’è un solo paese che non ha un salario minimo: la Germania”.
Riguardo ai “presunti effetti devastanti del salario minimo sull’impiego”, Le Soir sostiene che si tratta “di un falso dibattito e di una vera sfida”, e che in Belgio

la verità è che la differenza tra il salario minimo e il sussidio di disoccupazione è troppo bassa.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento