Idee Invasione dell’Ucraina | L’appello degli scrittori

#SkipPutin: Contro la propaganda del Cremlino dialoghiamo con la popolazione russa

Contro la macchina di propaganda e censura del Cremlino, diversi intellettuali russi ed europei chiedono a tutte le persone di lingua russa di contattare i cittadini russi per smontare la costruzione ufficiale della guerra in corso.

Pubblicato il 5 Marzo 2022 alle 06:00

Come scrittori ci rivolgiamo a tutti coloro che parlano o conoscono la lingua russa. Alle persone di tutte le nazionalità. Ai madrelingua. A coloro per i quali il russo è la loro seconda o terza lingua.  

Oggi la lingua russa viene usata dallo stato russo per accendere l'odio e giustificare la vergognosa guerra contro l'Ucraina. In russo, i media ufficiali continuano a ripetere all’infinito bugie che stanno formando una cortina di fumo intorno a questa aggressione.

Il popolo russo è stato nutrito di bugie per anni. Le fonti di informazione indipendenti sono state quasi completamente distrutte e i leader dell'opposizione sono stati messi a tacere. La macchina della propaganda di stato sta lavorando incessantemente.    

In questa situazione è fondamentale comunicare ai cittadini russi la verità sull'aggressione russa contro l'Ucraina, raccontare loro la sofferenza e le perdite della nazione ucraina. Sui civili presi di mira e uccisi. Sul pericolo per l'intero continente europeo. E forse, anche per tutta l'umanità, alla luce della minaccia nucleare.   

Voui parlate russo, e questo è importante.    

Per favore, usate tutti i mezzi di comunicazione possibili. Telefoni. Messaggeri. E-mail. Contattate le persone che conoscete. Contattate le persone che non conoscete. Dite la verità. Se Vladimir Putin è cieco e sordo, forse i russi ascolteranno quelli che parlano la stessa lingua.    

Questa guerra ingiusta dovrebbe essere fermata.    

#SkipPutinTalkToRussians

Firmatari:

Svetlana Alexievič, premio Nobel per la letteratura
Vladimir Sorokin
Lyudmila Ulitskaja
Dmitry Glukhovskij
Victor Shenderovič
Maria Stepanova
Sergej Lebedev
Liza Alexandrova - Zorina
Sascha Filipenko
Alisa Ganieva
Viktar Martinovič
Maksim Osipov
Aleksandr Genis
Lev Rubinstein
Aleksandr Ilichevskij
Mikhail Shishkin
Boris Akunin

Sostengono questo appello:

Herta Müller (Germania), premio Nobel per la letteratura
Elfriede Jelinek (Austria), premio Nobel per la letteratura
Olga Tokarczuk (Polonia), premio Nobel per la letteratura
J.M.Coetzee (Sudafrica - Australia), premio Nobel per la letteratura
Amir Hassan Cheheltan (Iran)
Mathias Enard (Francia)
Nuruddin Farah (Somalia \Sudafrica)
Georgi Gospodinov (Bulgaria)
Christoph Hein (Germania)
Pankaj Mishra (India \Inghilterra)
Ilija Trojanow (Germania)
Juan Gabriel Vázquez (Colombia)


Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Abbònati!

Sullo stesso argomento