Vignetta COVID-19

Sotto ossigeno

Pubblicato su 27 Marzo 2020 alle 13:41

"Aiuti russi" "Aiuti cinesi" "Corona nell’Europa del sud"

…E una bella cartolina da parte dell’Europa:…"Buona guarigione!"

Mentre l’epidemia di coronavirus COVID-19 continua a diffondersi in tutta Europa – con oltre 15.500 morti a oggi – colpendo in particolare l’Italia e la Spagna, seguite da Germania e Francia, e ora raggiunte dal Regno Unito, i paesi europei continuano ad avanzare in modo frammentario nella loro risposta alla crisi sanitaria.

Riuniti a distanza in Consiglio europeo, i capi di Stato e di governo dell’Ue non sono riusciti a mettersi d’accordo sulla proposta fatta da diversi paesi (fra i quali l’Italia) per creare dei "coronabond", titoli di debito europei per finanziare la risposta all’epidemia, anche a causa dell’ostilità di alcuni paesi del Nord. Tuttavia, i Ventisette hanno accettato di esaminare le proposte in tal senso che i ministri delle finanze formuleranno nelle prossime due settimane.

L’assistenza tra i paesi viene fornita caso per caso, ad esempio tra la regione del Grand-Est in Francia, l’Italia settentrionale e la Germania, ma manca ancora un’assistenza europea coordinata. Nel frattempo, Cina e Russia stanno inviando maschere, attrezzature e persino medici per aiutare alcune regioni.

Categorie

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento