Vignetta Estradizione del fondatore di WikiLeaks

Julian Assange sul filo

Pubblicato il 6 Gennaio 2021 alle 15:35

Il 4 gennaio la giustizia britannica ha deciso che il giornalista australiano e fondatore di WikiLeaks Julian Assange non verrà estradato negli Stati Uniti. 

Assange è detenuto in Inghilterra dall’aprile 2019, dopo aver trascorso quasi sette anni come rifugiato nell'ambasciata ecuadoriana a Londra. È accusato dagli Stati Uniti di spionaggio per aver pubblicato migliaia di documenti militari confidenziali statunitensi nel 2010 e nel 2011. Washington ha 14 giorni per fare appello. Anche se hanno espresso sollievo, le organizzazioni che si occupano di libertà e diritti si rammaricano per la sentenza che non difende il giornalismo come “interesse pubblico”, e per la procedura stessa, definita da Amnesty International a “carattere politico”. 


Ti è piaciuto questo articolo? Ci fa piacere! È in libero accesso perché per noi il diritto a un’informazione libera e indipendente è essenziale per la democrazia. Ma questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha un costo. Abbiamo bisogno del tuo sostegno per continuare a pubblicare degli articoli in diverse lingue e in totale indipendenza per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di membership e i loro vantaggi esclusivi, ed entra a far parte sin da ora della community di Voxeurop!

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di traduzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento