Vignetta Presidenziali in Brasile

Fuori Bolsonaro, per un soffio

Pubblicato il 3 Novembre 2022 alle 07:58

Il 30 ottobre si è svolto il secondo turno delle elezioni presidenziali in Brasile. Con un margine molto più ristretto di quanto previsto dai sondaggi, l'ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva (Partito dei Lavoratori, PT, sinistra) ha vinto, battendo il presidente uscente Jair Bolsonaro (Partito Liberale, PL, estrema destra) con il 50,9% dei voti contro il 49,1%. La vittoria di Lula seg

na un "ritorno alla normalità" per il Brasile, dopo un mandato segnato dalla gestione disastroasa della pandemia Covid-19 da parte di Jair Bolsonaro. Ma dovrà guidare un paese più diviso che mai. Le ripercussioni della vittoria della sinistra brasiliana vanno ben oltre i confini del Sudamerica, soprattutto dal punto di vista del cambiamento climatico, a pochi giorni dall'inizio della COP27 in Egitto.

Sotto Bolsonaro, la deforestazione dell’Amazzonia ha subìto un'accelerazione, devastando più di 40.000 chilometri quadrati di vegetazione. All'annuncio della vittoria di Lula, la Norvegia ha annunciato che avrebbe ripreso a inviare sussidi per la protezione dell'Amazzonia, aiuti che aveva sospeso nel 2019. Lula aveva anche fatto una campagna elettorale sulle sue ambizioni ecologiche.

Dal punto di vista economico, l'elezione di Lula potrebbe anche accelerare la ratifica di alcuni accordi internazionali. Anche l'accordo di libero scambio tra l'UE e il Mercosur (Argentina, Brasile, Uruguay, Paraguay e Venezuela), congelato dai paesi europei a causa della deforestazione sotto Bolsonaro, potrebbe essere sbloccato. Se ratificato, il trattato dovrebbe consentire all'UE di scambiare le proprie esportazioni con prodotti agricoli locali.  


Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta


Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento