Per pagarsi gli studi, la ventenne Evita lavora in un bar che si trova contro il muro a sud dell’isola. L’atmosfera della terrazza è caratterizzata da bidoni filo spinato.

Cipro, l’ultimo muro d’Europa

Cipro fa parte dell’Unione europea dal 2004, eppure l’isola è divisa da una linea verde che separa lo stato in due e la capitale, Nicosia, è attraversata da un muro.Reportage fotografico di Franck Bessiere nell’unico stato membro sotto occupazione straniera.

Reportage photo de Franck Bessière dans le seul Etat membre qui subit une occupation étrangère.

Pubblicato il 17 Giugno 2021 alle 16:45
Per pagarsi gli studi, la ventenne Evita lavora in un bar che si trova contro il muro a sud dell’isola. L’atmosfera della terrazza è caratterizzata da bidoni filo spinato.

Anche se Cipro ha aderito all’Unione europea nel 2004, l’isola è ancora separata in due da una “linea verde” lunga 180 chilometri sotto il controllo delle Nazioni Unite. È l'unico Stato membro dell’Ue sotto occupazione straniera, e Nicosia (Lefkosia in turco) è l'unica capitale europea ancora divisa da un muro.

Solo la Repubblica di Cipro (nel sud) è riconosciuta dalla comunità internazionale, mentre la parte settentrionale, occupata dall’esercito turco, che ha stazionato più di 30mila truppe, non è riconosciuta da nessun paese eccetto la Turchia. I turco-ciprioti che vivono lì hanno un passaporto europeo e il diritto di votare alle elezioni europee:nel 2019 che il primo deputato turco-cipriota, Niyazi Kizilyurek, è stato eletto al Parlamento europeo.

Dal lato dello sviluppo economico esistono enormi differenze: la Repubblica di Cipro ha ricevuto parecchi fondi europei per migliorare le infrastrutture, le strade, il trattamento delle acque e gli impianti di riciclaggio dei rifiuti. 

Al contrario, la parte settentrionale dell’isola vive sotto la perfusione finanziaria e politica di Ankara, ed è in fase di “turchizzazione”, simboleggiata dal discorso del presidente turco Recep Tayyp Erdoğan del 15 novembre 2020 nella città fantasma di Varosha, dove ha sostenuto la creazione di due stati a Cipro.

A cura di Constance Decorde.


Clicca su un'immagine per far partire la gallery:

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta


Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento