Cover

"Un milione di bollette", titola Gazeta Wyborcza riferendosi al numero di conti telefonici controllati dai servizi segreti polacchi nel 2009. Come mai? "Perché i servizi segreti non hanno restrizioni e possono fare quello che vogliono", risponde il quotidiano liberale presentando una serie di allarmanti statistiche. Nel 2009 gli operatori di telefonia mobile hanno ricevuto oltre un milione di richieste d'informazione dai servizi segreti, una media di 27,5 ogni mille adulti. Il secondo paese europeo in questa speciale classifica è la Repubblica Ceca, con 10 richieste ogni mille adulti. "La Polonia è dunque leader europeo nella sorveglianza dei conti dei cittadini", denuncia GW.