Liechtenstein

“Il governo riconosce lo scambio di dati automatico”

Pubblicato il 15 Novembre 2013 alle 10:23

Cover

Il 14 novembre il primo ministro del Liechtenstein Adrian Hasler ha annunciato che la prossima settimana il principato firmerà un accordo multilaterale sull’assistenza amministrativa in materia di fiscalità.
Hasler ha dichiarato che il suo paese “pensa che lo scambio automatico in materia di fiscalità in futuro sarà la norma a livello internazionale”, precisa Der Volksblatt.
Il Liechtenstein vorrebbe avviare i negoziati sull’istituzione dello scambio di dati con i paesi del G5 (Germania, Spagna, Italia, Regno Unito e Francia) e si è detto pronto a partecipare attivamente alle discussioni dell’Ocse per realizzare questa strategia e proporre una soluzione alternativa per gli stati che non possono applicare la misura, aggiunge il quotidiano.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento