Il visto che unisce l'Europa

Pubblicato il 28 Luglio 2009 alle 13:52

L'Europa fa quadrato attorno alla Repubblica Ceca e tenta di piegare il Canada. Il 14 luglio Ottawa ha deciso di imporre il visto ai visitatori cechi, giustificando la misura con il forte aumento delle domande d'asilo, specie da parte dei rom. I ministri europei degli esteri, riuniti a Bruxelles il 27 luglio, hanno espresso la loro solidarietà alla Repubblica Ceca, scrive Hospodárské Noviny. "Non è immaginabile che un cittadino della Ue sia ritenuto un rifugiato in un altro Paese, è un fatto che farebbe cadere un interro pilastro su cui l'Unione si fonda", ha dichiarato l'italiano Franco Frattini, secondo il quale il diritto d'asilo non riguarda la questione della discriminazione dei rom. L'estensione dell'obbligo del visto a tutti i paesi Ue, considerata una possibile misura di ritorsione da parte canadese, non è stata presa in considerazione dai ministri, conclude il quotidiano economico di Praga.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento