“Karlsruhe pone limiti ai servizi segreti”

Pubblicato il 25 Aprile 2013 alle 10:21

Cover

Il 23 aprile la Corte costituzionale tedesca ha deciso di imporre una netta separazione tra il lavoro della polizia e quello dei servizi segreti.
Secondo il tribunale di Karlsruhe lo scambio di dati tra l’ufficio federale per la protezione della Costituzione, i servizi segreti, il controspionaggio militare e la polizia costituisce “una violazione particolarmente grave dei diritti delle persone coinvolte. Per questo si può applicare soltanto in casi eccezionali”.
I giudici hanno approvato l’archivio antiterrorismo pur dichiarando incostituzionali i dati sui contatti dei servizi segreti. Creato nel 2006, l’archivio contiene oggi i dati di 18mila potenziali terroristi forniti da 38 agenzie d’intelligence.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di traduzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento