“La Camera vuole un’inchiesta sul Fyra, il Belgio fa causa al costruttore”

Pubblicato il 5 Giugno 2013 alle 10:04

Cover

Il 4 giugno una grande maggioranza di deputati ha chiesto la creazione di una commissione d’inchiesta sul fallimento tecnico e commerciale del treno ad alta velocità Fyra, dopo che le ferrovie olandesi (Ns) avevano annunciato alla vigilia la fine del contratto con il fornitore dei convogli (dal costo di 20 milioni di euro ciascuno), l’azienda italiana AnsaldoBreda.
Il 4 giugno le ferrovie belghe (Sncb), che hanno annullato l’ordine di tre treni, “hanno chiesto l’apertura di un procedimento penale” contro AnsaldoBreda per violazione delle regole sulle gare d’appalto.
La società italiana respinge le accuse.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento