Stranieri in Europa

La mappa delle città con più abitanti nati in un altro paese

Pubblicato il 17 Luglio 2015 alle 22:45
 | 

Tranne casi eccezionali come il Lussemburgo, nella maggior parte dei Paesi europei la percentuale di persone nate all’estero è inferiore al 20 per cento della popolazione complessiva. Oltre a mostrare il tasso di popolazione immigrata in ciascun Paese, questa mappa mostra la quota di immigrati in una serie di città europee. A differenza di molti altri studi sulle migrazioni, in questo caso non è tracciata alcuna divisione tra immigrazione di origine comunitaria ed extracomunitaria.

La quota di immigrati presenti nelle città tende a essere più alta della quota media nazionale, soprattutto nell’Europa centro-settentrionale. In termini assoluti, Londra è di gran lunga la città europea più cosmopolita: più di un terzo dei suoi abitanti attuali – circa tre milioni di persone – sono nati in un Paese diverso dal Regno Unito. In termini relativi, tra le città considerate è Losanna quella col più alto tasso di immigrati, ben il 42 percento della popolazione.

La mappa è stata pubblicata da The Atlantic, che ha ripreso una ricerca condotta da LSE Cities, il centro di ricerca sui fenomeni urbani della London School of Economics.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento