Attualità Trasporto marittimo

La rivincita della Serenissima

Sfruttando la rinnovata importanza delle rotte verso l'Asia, un tempo monopolio della Repubblica di Venezia, la nuova associazione dei porti adriatici lancia la sfida ai rivali nordeuropei.

Pubblicato il 14 Settembre 2010 alle 12:41
NAPA |  Il porto di Koper, Slovenia.

Potrebbe essere l'inizio di un nuovo capitolo del secolare confronto tra la rete commerciale della Repubblica di Venezia e quella della Lega Anseatica, vinto da quest'ultima in seguito allo spostamento verso nord dell'asse economico continentale. Venezia, Trieste, Ravenna e Koper hanno dato vita alla Napa (North Adriatic Ports Association), un'alleanza strategica che coordinerà i nuovi progetti infrastrutturali per creare un polo capace di gestire milioni di container.

"Non sarà facile, ma la rotazione dei commerci gioca a favore", scrive Marco Alfieri su La Stampa. Dopo secoli di predominio delle rotte transatlantiche, oggi l'Ue scambia con l'Asia quattro volte più che con gli Stati Uniti. Per i mercati dell'Europa meridionale, centrale e orientale l'alternativa mediterranea rappresenta un significativo risparmio di tempo, costi ed emissioni, argomento quest'ultimo che pesa sempre di più sulle decisioni di Bruxelles.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento