Rassegna Spionaggio americano

“L’Europa chiude le porte a Snowden”

Pubblicato il 3 Luglio 2013 alle 08:59

Diversi paesi europei si sono rifiutati di accogliere l’ex esperto della National Security Agency (Nsa) statunitense, ricercato da Washington per aver rivelato le pratiche di spionaggio degli Stati Uniti nei confronti degli alleati e rifugiato all’aeroporto di Mosca.
Il 2 luglio la Finlandia ha respinto la sua richiesta d’asilo perché il richiedente non si trova sul territorio nazionale, spiega Hufvudstadsbladet. Germania, Austria, Spagna, Norvegia, Polonia e Svizzera hanno adottato la stessa posizione.
In serata l’aereo del presidente boliviano Evo Morales, proveniente da Mosca, è stato costretto ad atterrare a Vienna perché Francia, Spagna, Italia e Portogallo gli avevano negato il diritto di sorvolare i loro cieli temendo che Snowden si trovasse a bordo, notizia poi smentita dalle autorità austriache e boliviane. 

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento