Süddeutsche Zeitung, 10 settembre 2009.

Lo scaricabarile dei rifugiati

Pubblicato il 10 Settembre 2009 alle 15:08
Süddeutsche Zeitung, 10 settembre 2009.

Cover

"Sotto l'etichetta Ue non c'è ancora lo stato di diritto". La Süddeutsche Zeitung interpreta così la decisione della Corte costituzionale tedesca che ha fermato, il 9 settembre, il trasferimento di un richiedente asilo iracheno in Grecia. In virtù del regolamento Dublin II , la responsabilità delle domande d'asilo spetta al paese in cui il richiedente entra nell'Unione europea. Ma la Grecia, come altri paesi frontalieri dell'Unione, è sommersa dai rifugiati. "Il trattamento scandaloso che Atene infligge loro è ampiamente documentato", sostiene il quotidiano di Monaco. "La Corte ha ragione a fermare le espulsioni indiscriminate" verso paesi terzi. Se la decisione creerà un precedente, "la Germania dovrà gestire un numero crescente di domande d'asilo", così come i paesi scandinavi. "Grazie a questo inatteso aiuto, i paesi del sud potrebbero ottenere soddisfazione su un'antica rivendicazione: più solidarietà all'interno dell'Europa". La SZ accusa però Atene di ricatto: "Con la sua negligenza nei confronti dei rifugiati, la Grecia potrebbe imporre la sua volontà. È disdicevole, ma non possiamo punire i rifugiati al posto suo".

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Abbònati!

Sullo stesso argomento