Ue-Bielorussia

Ricomincia il do ut des tra Minsk e Bruxelles

Pubblicato il 31 Gennaio 2011 alle 10:53

"Lukashenko mercanteggia con l'Unione europea", titola Dziennik Gazeta Prawna. I ministri degli esteri europei stanno per accordarsi sulle sanzioni da imporre al governo bielorusso per aver represso l’opposizione in occasione delle elezioni presidenziali del dicembre scorso. Secondo il quotidiano di Varsavia, Bruxelles dovrebbe vietare l'accesso all'Unione europea a circa 160 alti funzionari bielorussi, tra cui il presidente e i suoi figli. Al vaglio c'è anche una possibile sospensione delle relazioni commerciali tra le imprese europee e l'industria energetica bielorussia, principale fonte di guadagno del regime di Minsk.

Mentre a Bruxelles si discute, Lukashenko ha deciso di liberare due oppositori arrestati lo scorso dicembre. "In questo modo – spiega Dziennik Gazeta Prawna – il regime inizia una nuova contrattazione con Bruxelles: se l'Ue si asterrà dall'approvare nuove sanzioni saranno liberati altri prigionieri".

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento