“Una enorme rete di corruzione”

Pubblicato il 22 Novembre 2013 alle 12:10

Cover

Un’indagine di tre anni condotta dall’Ufficio centrale anti-corruzione (Cba) e dalla polizia internazionale ha scoperto un’enorme rete di corruzione e fondi neri utilizzata da diverse compagnie tecnologiche internazionali per corrompere i funzionari ministeriali responsabili dell’assegnazione degli appalti, riporta Rzeczpospolita.
Il 21 novembre un ex ministro dell’interno, identificato per ragioni legali come Witold D, è stato accusato di corruzione dopo una serie di arresti di ufficiali di spicco all’inizio della settimana. Secondo il quotidiano i funzionari che rifiutavano di collaborare al sistema di corruzione erano perseguitati o licenziati. Una fonte anonima riferisce che

siamo soltanto all’inizio. Il Cba sta lavorando ad altri arresti che dovrebbero concretizzarsi nei prossimi tre mesi. Sarà un terremoto per le compagnie tecnologiche e il mondo della politica.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento