Vignetta diritto all’aborto

Corpi rubati

Pubblicato il 5 Luglio 2022 alle 14:51

L’annullamento da parte della Corte suprema statunitense della storica sentenza Roe contro Wade, il 24 giugno, ha provocato un'ondata di scalpore che non si è fermata alle frontiere americane. La decisione, che riconosce a ogni stato degli USA la possibilità di regolamentare autonomamente il diritto all’aborto, ha riacceso dibattiti fino in Europa.

Se da una parte il diritto all’interruzione volontaria della gravidanza (IVG) è globalmente generalizzato e approvato nel Vecchio Continente (con la rilevante eccezione di Malta, dove è totalmente vietato), dall’altro lato le condizioni di accesso dipendono molto dai singoli governi, mentre l’influenza della lobby americana “pro-life” prende sempre più piede in Europa.

Di recente la questione dell’accesso all’aborto ha sollevato di nuovo polemiche a Malta dopo il rischio in cui è incorsa una turista americana; al contrario, recentemente in Francia, è stata presentata una proposta di legge che inserisce l’interruzione volontaria della gravidanza nella Costituzione. In Polonia, il campo di applicazione dell'IVG è stato ristretto, mentre in Italia il numero crescente di ginecologi obiettori di coscienza rende talvolta l’accesso a questo diritto particolarmente complicato in alcune regioni.


Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta


Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento