“La direzione delle università non può fermare l’occupazione”

Pubblicato il 29 Ottobre 2013 alle 13:24

Cover

Mentre l’università di Sofia è occupata dal 25 ottobre, altri istituti in tutto il paese si sono uniti al movimento di protesta, annuncia Sega. Sono le università di Véliko Tarnovo e di Plovdiv, insieme all’accademia di arte teatrale e cinematografica e all’università tecnica di Sofia.
Il movimento di protesta, lanciato da un gruppo chiamato “gli studenti che si alzano presto”, chiede le dimissioni del governo del primo ministro Plamen Orešarski e si è unito alle manifestazioni in corso dalla primavera.
L’azione degli studenti è sostenuta da centinaia di insegnanti, ma il consiglio dei presidi delle università sostiene che la protesta mette in pericolo l’anno universitario 2013-2014.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di traduzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento