“Obama lotta per la sua eredità politica”

Pubblicato il 5 Settembre 2013 alle 09:40

Cover

Durante la sua visita a Stoccolma del 4 agosto, la prima di un presidente americano in carica in Svezia, Barack Obama ha stravolto il suo programma iniziale incentrato sul clima e le nuove tecnologie per discutere essenzialmente della Siria alla vigilia del G20 di San Pietroburgo.
In una dichiarazione a margine di una cena ufficiale, Obama e i capi di stato e di governo dei paesi nordici (Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia) hanno affermato che la comunità internazionale deve prendersi le sue responsabilità davanti alla situazione in Siria. Secondo Svenska Dagbladet

la visita di Obama a Stoccolma è stata più rivolta al mondo che al paese ospite. Ha cambiato parere sulla Siria e ora sostiene che agire è un imperativo morale.
Il primo ministro svedese Fredrik Reinfeldt ha ripetuto che il sostegno dell’Onu è necessario per un intervento in Siria.

Iscriviti alla newsletter di Voxeurop in italiano

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento