Reportage fotografico Giovani e covid | Francia
Studenti dell'Università di Poitiers si sono riuniti in aula per scrivere alla ministra dell'Università per denunciare il loro disagio e chiedere la riapertura delle lezioni in presenza. Gennaio 2021.

Studenti confinati

Come hanno vissuto gli studenti universitari durante il confino imposto per contrastare la diffusione della pandemia di Covid-19? Il fotografo Jean-François Fort li ha incontrati in due università francesi per documentare le loro condizioni di vita e di studio.

Pubblicato il 20 Maggio 2021 alle 15:14
Studenti dell'Università di Poitiers si sono riuniti in aula per scrivere alla ministra dell'Università per denunciare il loro disagio e chiedere la riapertura delle lezioni in presenza. Gennaio 2021.

Come hanno vissuto gli studenti i lockdown imposti per contrastare la diffusione della pandemia di Covid-19? Per mancanza di lezioni alcuni sono andati a casa. Altri hanno fatto la scelta deliberata di rimanere sul posto per finire come possono l'anno; altri ancora, spesso stranieri o fuorisede, non hanno avuto altra scelta che di rimanere.

Il fotografo Jean-François Fort ha seguito gli universitari di La Rochelle (ovest della Francia) e Poitiers (centro) per documentare le loro condizioni di vita e di studio. Le sue foto sono state scattate tra marzo 2020 e marzo 2021.


👉 Gli altri articoli della serie sui giovani e il Covid-19:

A La Rochelle, circa 200 studenti sono stati confinati nei locali del CROUS (residenza per studenti). A Poitiers, diverse centinaia di studenti, spesso stranieri, sono confinati nelle stanze delle loro residenze studentesche. Il CROUS ha organizzato concerti gratuiti all'aperto, che possono ascoltare dalle loro finestre, e si stanno organizzando in modo solidale prendendosi cura gli uni degli altri.

A cura di Constance Decorde.


Clicca su una foto per lanciare la gallery:


Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento