De Volkskrant, 17.09.2009

Trafigura, avvelenatori consapevoli

Pubblicato il 17 Settembre 2009 alle 13:58
De Volkskrant, 17.09.2009

Cover

"I dirigenti della Trafigura, un società che commercia prodotti petroliferi con sede ad Amsterdam, sapevano che i rifiuti portati in Costa d'Avorio nel 2006 erano tossici e non potevano essere esportati", rivela De Volkskrant basandosi su email interne e di altri documenti confidenziali. Una nave noleggiata dalla società, la Probo Koala, aveva scaricato fanghi tossici in una discarica a cielo aperto di Abidjan, provocando la morte di 17 persone e l'intossicazione di altre diverse migliaia. "Il direttore e cofondatore della Trafigura, Claude Dauphin, è personalmente implicato nell'ideazione di un piano per disfarsi dei rifiuti", spiega il quotidiano olandese. Nell'inchiesta, ancora in corso, sono state ritirate le denunce contro il direttore. La società sarebbe sul punto di concludere un accordo finanziario con circa 30mila vittime per un ammontare di oltre 100 milioni di euro. "Questo accordo dovrebbe scongiurare ulteriori conseguenze giudiziarie nei confronti della Trafigura", si rammarica

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento